Home » Activity » Activity 2009 » Navigare sicuri in internet

Navigare sicuri in internet

Navigare sicuri in internet - Associazione Culturale Insieme
Sempre più affascinati da internet, i ragazzi trascorrono gran parte del loro tempo libero davanti al monitor del pc, connessi alla rete. Si può imparare in maniera divertente, giocare, comunicare conoscere nuovi amici. I giovani creano nuove reti di contatati, inviano email, chattano, pubblicano blog, disegnano pagine web, scaricano musica. Allo stesso tempo, possono, magari in buona fede, incorrere in pericoli e insidie legate al mondo d’internet. Come difendere i nostri ragazzi ma soprattutto come dare delle risposte ai genitori? E` stato questo lo scopo dell’incontro che la nostra associazione “INSIEME”, ha voluto tenere con la cittadinanza, al fine di sensibilizzare, ma soprattutto per far conoscere il mondo virtuale che appartiene alla rete che tanto ci affascina.
Nel corso dell’incontro, si è voluto sensibilizzare soprattutto i ragazzi, grandi utilizzatori del web, rispetto ai pericoli connessi alla rete. Internet viene sempre più utilizzato per giocare divertirsi colloquiare ma può anche riservare brutte sorprese. Ecco perchè il consiglio più prezioso è quello di usare la testa, essere bene attenti aprire gli occhi e farsi furbi.
Spesso i ragazzi si sentono al sicuro davanti allo schermo anonimo di un computer, nell’ambiente rassicurante della propria casa così abbassano il loro livello di guardia incappando in incontri spiacevoli. Spesso si crede che basti un semplice tasto per cancellare il contenuto di una pagina o l`inserimento di una foto o file inserito nel web, tutto falso, nella rete, ci sarà sempre memoria di cosa facciamo di cosa inseriamo e di cosa cerchiamo. Spesso si crede che dall’altra parte del monitor, ci sia il nostro amico del cuore o  sia presente l`opportunita` che aspettavamo da una vita, tutto falso, qualche altro fingendosi di essere interessati a noi è lì pronto a tenderci una trappola o nel caso più raccapricciante uno sporco adescamento.
Noi genitori non possiamo pensare che i nostri figli davanti ad un pc siano sicuri e tranquilli, e come se li lasciassimo da soli, nel ben mezzo di un’autostrada. Impariamo da loro, perchè abbiamo tanto da imparare da loro sotto questo profilo, ma con la responsabilità di genitori di stargli accanto o quantomeno avere occhi vigili. Davanti allo schermo di un pc, da soli con voce muta, che si materializza, la voglia di sentirsi adulti, di vivere un’avventura esclusiva, per i bambini e ragazzi che hanno sempre più fretta di arrivare, internet rappresenta per loro una frontiera da attraversare ogni pomeriggio per arrivare alla conoscenza del mondo virtuale.
Il mondo virtuale però, produce talvolta effetti reali, per questo bisogna proteggere i più indifesi, i bambini. Un bambino da solo con il computer nella sua stanza non è sempre da solo, siamo per loro occhi che guardano.
                                                                                                                      Nicola Ricciardi